Il mio percorso

Da bambina sognavo di diventare maestra, nell’età adolescenziale, mi ero messa in testa di studiare psicologia, poi la vita mi ha portato ad intraprendere altre strade, conseguendo una laurea in commercio e lingue, anche se ho sempre nutrito interesse per le formazioni e le attività nell’ambito del ben-essere, con particolare attenzione al collegamento corpo-mente-spirito.

 

Nonostante nella mia trentennale esperienza professionale, la mia attività principale sia stata nell’ambito dei servizi amministrativi, prima in qualità di assistente di direzione poi, come coordinatrice di progetti, responsabile di un centro fitness, organizzatrice di eventi e responsabile delle relazioni,  i percorsi formativi intrapresi sono stati sempre legati al ben-essere della persona; 

A partire dal 2010, ho focalizzato la mia attenzione su percorsi formativi di sviluppo personale e professionale, ne cito alcuni: “La sfida della   guida”, “La retorica”, “La gioia di vendere”, con Antony Robbins, “Comunicazione efficace e consapevole”, “Liberi dentro”, Conosci te stesso”, Modella il tuo destino”, “Negoziazione facile”.               

Ho continuato ad approfondire le mie conoscenze sul tema con particolare riferimento all’importanza dell’intelligenza emotiva, alla magia della programmazione neurolinguistica, alla forza del pensiero positivo.

 

Ed è leggendo i libri di Louise Hay, icona dal pensiero positivo, fonte per me di grande ispirazione e insegnamento, che ho deciso di intraprendere la Formazione insegnanti Heal Your Life® metodo Louise Hay, per diventare insegnante certificata e divulgare personalmente il suo metodo, con la certificazione ottenuta nel 2018. 

 

Durante uno dei diversi percorsi di sviluppo personale, ho conosciuto la PNL (Programmazione neurolinguistica); è stata una grande scoperta e l’inizio di un percorso formativo ed evolutivo che mi ha permesso di scoprire come funzioniamo attraverso pensieri, significati, bisogni e stati.

Ho così deciso di approfondire sempre più questi argomenti, continuando a formarmi, prima di tutto per me stessa. Non sapevo ancora esattamente dove questa formazione mi avrebbe portato,  continuava però ad aiutarmi a credere in me, ad andare in profondità, a conoscermi sempre di più.
E’ stato un confrontarmi quotidianamente con i miei blocchi, le mie paure, le mie emozioni e, anche se a volte non è stato facile fare i conti con le mie emozioni,  ho imparato a gestirle, ad usarle come guida, sono riuscita a trasformare le mie credenze depotenzianti, a riscoprire le mie risorse, ad aumentare la consapevolezza rispetto al potenziale insito in ognuno di noi.

“La vita non è ciò che ti succede,

ma come reagisci a ciò che ti succede.”

Questa frase è stata per me, anni fa, la chiave di volta.

Nel 2015, in un periodo particolare e intenso della mia vita a livello personale e professionale, in cui ero intrappolata in una vita che sentivo non appartenermi più, ho sentito il bisogno di trasformare quella che per anni è stata un’esigenza personale e poi una passione, in professione.

Ho intrapreso nuovi percorsi formativi, acquisendo ulteriori competenze che mi hanno permesso di avvicinarmi anno dopo anno alla realizzazione del mio sogno: diventare una libera professionista nel settore del ben-essere delle persone.

 

Man mano che ottenevo dei risultati, sperimentando in prima persona l’efficacia delle tecniche e dei metodi acquisiti, ho compreso che il mio futuro sarebbe proprio stato quello di trasmettere agli altri quello che avevo imparato io e che mi ha aiutato a vivere oggi la mia vita allineata ai miei bisogni e ai miei valori. 

 

E così ho deciso di scegliere la strada del coaching.

 

Ho iniziato la formazione per l’ottenimento del Master in Programmazione Neurolinguistica e nel 2018 ho conseguito la certificazione di Pratictioner e Master PNL e Neurosemantica (NS NLP Certification – International Society of Neuro-Semantics).

Il periodo di formazione mi ha avvicinato ad un’altra importante consapevolezza, una presa di coscienza che ho maturato in questi ultimi anni, fino a farmi riflettere sul modo in cui avrei potuto contribuire in maniera efficace al ben-essere delle persone, ad ogni livello, dall’età scolare a quella universitaria, all’età adulta e in ogni area della vita, prendendomi cura della persona, così come ho preso cura di me stessa, per realizzare il mio sogno.

 

E in tutto ciò sentivo la necessità di perfezionarmi ulteriormente per poter fare davvero la differenza nella vita delle persone e nella società in cui viviamo e portare il mio contributo anche a livello professionale, presso le aziende e le istituzioni, in ambito sociale e formativo, convinta del valore del mio bagaglio formativo ed esperienziale.

 

Nel 2018 ho così deciso di iscrivermi alla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana dove, recentemente, ho conseguito il Diploma of Advanced Studies in Business Coaching.

 

Nello stesso periodo, al fine di avere a disposizione ulteriori competenze e strumenti didattici, che mi permettessero non solo di allenare e sostenere, ma anche di insegnare, di formare le persone a scoprire, approfondire, acquisire aspetti di sé indispensabili per utilizzare appieno il proprio potenziale e avere successo nel lavoro e nella vita, mi sono iscritta al percorso per diventare formatrice in Scienza del Sé, con il professor Sandro Formica, docente e responsabile didattico della Scienza del Sé presso la Florida International University. 

 

E’ stato Amore a prima vista, un ulteriore pezzo del mio puzzle formativo che mi ha permesso di coniugare la mia formazione come coach professionista a quella di formatrice, creando percorsi che uniscono il coaching alla scienza del sé, con lo scopo di trasmettere ai miei allievi tutti gli strumenti necessari per aumentare la consapevolezza rispetto al proprio potenziale e attuare quelle azioni volte al raggiungimento dei propri obiettivi e all’autorealizzazione.

Non da ultimo, motivata ad approfondire le mie competenze per portare un ulteriore valore aggiunto nelle aziende e nelle istituzioni, per sostenerle ed accompagnarle nel percorso evolutivo verso il modello culturale di un'organizzazione positiva, a giugno 2021 ho conseguito il diploma come CHO, Chief Happiness Officer, con certificazione IIPO, Italian Institute for Positive Organisation.